domenica 19 febbraio 2012

5. Unclued



Una snella figura si stagliava in controluce dinnanzi alla finestra del salotto di Baker Street. La fronte era leggermente corrugata, chiaro segno dell’intensa attività intellettuale della sua mente superiore. La barba era incolta, trascurata da almeno tre giorni. La pioggia picchiettava ritmicamente sull’ampia vetrata, ma questo rumore sembrava non infastidire minimamente il grande detective.

C’è un tempo di merda, pensò mentre secchiate di acqua nera e sporca venivano vomitate dal cielo su Londra.

Per un attimo, aveva temuto che l’inattività degli ultimi mesi avesse atrofizzato le sue cellule cerebrali, andando a intaccare i perfetti meccanismi della sua logica. Ma che sciocchezza, si disse rincuorato, ci vuole ben altro per mettere a tappeto il mio genio.
Dopo la vittoria a Chi vuol essere milionario?, Holmes aveva deciso di ritirarsi dalle scene, certo dell’invidia della concorrenza.

La voce squillante della padrona di casa, Jessica Fletcher, interruppe dal piano di sotto la sua riflessione.
«Signore! C’è il dottor Watson per lei!»
Ovvio, vecchia vacca. Nulla sfugge al geniale Sherlock Holmes, che già da tempo aveva previsto questa visita. Più o meno da quando, venti secondi prima, aveva visto un uomo con la stessa faccia del suo fidato assistente accostarsi al portone del 221b di Baker Street.

Occhi aperti, potrebbe essere un terribile automa.

Watson entrò in salotto, sfoggiando il suo miglior sorriso.
«Holmes! Da quanto t…»
«Shht!» fece l’altro, interrompendolo. «Deduco che lei sia appena tornato da una vacanza in una località di villeggiatura, probabilmente un centro termale… e il suo puzzo di zolfo mi fa supporre si tratti di Bath, in cui si è trattenuto per circa dieci giorni.»

Detto ciò, sprofondò con soddisfazione nella sua elegante poltrona.

«Holmes…» mormorò il dottore.
«Sì, lo so… dopo tanto tempo, riesco ancora a stupirla con le mie deduzioni.»
«Holmes, veramente ho solo fatto una puzzetta.»
«Certo, certo...» disse il detective senza staccare lo sguardo dall’assistente, «mi dimostri che è lei.»
Watson perse qualche secondo, prima di rispondere con un timido «ha fatto ancora uso di droghe pesanti?»
«Suvvia, le ho chiesto di peggio in passato. Se fosse davvero lei, lo saprebbe.»
Un rivolo di sudore imperlò la fronte dell’aitante dottore al solo ricordo delle punizioni ricevute in passato.

La conversazione era iniziata da trenta secondi, ma era già arrivata al punto di saturazione. Watson mise da parte il mesto vaffanculo che riservava solo alle occasioni importanti, limitandosi a spostare il fuoco del discorso.
«La trovo piuttosto bene. Ha ridotto le dosi di cocaina?»
«Al contrario, le ho modificate. Ho deciso di sostituire l’ecstasy con le caramelle gommose della Haribo. Adoro foderarmici le gengive, fino a bloccare completamente la salivazione. Ma prego, si accomodi pure…» concluse, indicando la poltrona che il dottore era solito occupare, prima di lasciare il nido di Baker Street per convolare a giuste nozze.

Un silenzio imbarazzato era sceso tra i due uomini. Holmes aveva afferrato il giornale e sembrava essere entrato in trance, la sua attenzione era evidentemente stata catturata da qualcosa.
«Trovato un nuovo caso?» disse Watson timidamente.
«No, sto tentando il livello “esperto” del sudoku» ribatté l’altro, senza staccare gli occhi dalla pagina.
«Holmes, non può continuare così… deve trovarsi un passatempo, qualcosa di meglio del riuscire a ingoiare un intero pacchetto di caramelle senza nemmeno masticarle e allenarsi col livello “esperto” del sudoku…»
«Non è colpa mia. Londra in questi giorni è monotona, e il giornale delle Witch esce solo una volta al mese. Ora mi lasci stare, credo che starò in bomba per massimo altri cinque minuti.»

Watson sospirò, rassegnato. L’esperienza gli aveva insegnato che se il geniale Sherlock Holmes si metteva in testa di tagliare i collegamenti, non c’era niente da fare se non attendere pazientemente che ritornasse tra i comuni mortali.

Il giovane dottore si guardò intorno, gustando nel frattempo il ritrovato abbraccio della sua comoda poltrona. Quanti ricordi legati a quelle mura. Tutti i casi risolti insieme, le colazioni a mezzogiorno e mezzo, le suonate di violino alle tre di notte, le esplosioni di acido per gli esperimenti di Holmes, i furti con scasso commissionati da Holmes, le nottate in questura per colpa di Holmes… che bei tempi. Un rumore sordo fermò il flusso dei suoi pensieri.

«Holmes, credo che un cane o qualcosa del genere stia grattando la porta.»
«Non dica idiozie, Watson» sogghignò il detective, «vada ad aprire. Dietro quella porta, troverà una giovane donna di circa vent’anni, snella ma robusta e dall’andatura piuttosto impacciata. Credo che abbia degli scarponi da boscaiolo ai piedi, numero 39».

Fece appena in tempo a concludere questa geniale analisi, che Watson aprì la porta del salotto. Dietro di essa, un curioso animaletto giallo dall’aria stordita, alto su per giù tre mele o poco più, che mosse qualche passo incerto, osservando i due gentiluomini.
«Ma è dolcissimo!» esclamò Watson, giungendo le mani come soleva fare nei momenti di maggiore entusiasmo.
«A me fa schifo, lo butti dalla finestra o ci faccia preparare il brodo.»
«Holmes! Ha qualcosa attaccato alla zampina!»
«Ok, allora prenda il qualcosa e lo butti dalla finestra. Merita una punizione per aver tratto in inganno i miei sensi finissimi ed avermi fatto toppare paurosamente una deduzione.»
A malincuore, il dottore slacciò la piccola pergamena legata alla zampa dell’animaletto e, carezzandolo dolcemente, lo catafiondò giù dalla finestra, sperando che una carrozza mettesse presto fine alle sue sofferenze.

«Dunque? Cosa dice il messaggio?» mormorò Holmes, con aria annoiata.
«Non so… si direbbe una lettera, scritta da una certa signorina Bella, evidentemente una giovane americana – a giudicare dal modo in cui scrive –, ad una sua amica di nome Gemma del Sud. Un messaggio piuttosto confidenziale, evidentemente questa Bella si trova in un collegio…”
«Dia qui» sospirò Sherlock, «detesto sentire le sue idiozie, Watson. Quello geniale, tra noi, sono io. Non se lo dimentichi. Lei è quello bello e cretino. Buono solo per ballare a Domenica in»
Watson avvampò. Ogni volta che il suo ex-coinquilino lo insultava, si sentiva in qualche modo gratificato. Anche se non l’avrebbe mai ammesso, era davvero felice di essere tornato a Baker Street, anche solo per una breve visita.

«Mmmmh, molto interessante…» sussurrò il geniale Sherlock Holmes.
«Cosa ne deduce?» disse Watson, tentando di nascondere l’eccitazione dell’attesa.
«Che questo messaggio è scritto da una donna, una certa Bella. Credo si rivolgesse ad un’amica lontana, Gemma del Sud.»
Watson sbatté le ciglia con aria perplessa. «E… quindi?»
«E quindi, indubbiamente non è ciò che sembra. Dev’esserci una qualche crittografia dietro… vediamo… ah, certo. Chiaramente, il messaggio è una richiesta di aiuto. Guardi qui.»
In alto, sopra la calligrafia storta, vi era uno stemma quadripartito, con al centro una grande H e sotto un motto in latino.
«Draco dormiens nunquam titillandus» lesse ad alta voce Holmes. Il detective decise di ricorrere alla sua conoscenza del latino per tradurre prontamente la frase appena letta «Al drago piace essere titillato, interessante.»
«Ma veramente...».
«Non sentivo l’adrenalina scorrere nelle vene da quando vinsi il quiz di Gerry Scotti.» lo interruppe Holmes.
Watson si aggiustò un ciuffo sulla fronte, cercando di trovare le giuste parole per rettificare l’affermazione del detective. «Holmes» tossì, «se ricorda bene come sono andati i fatti, lei si è intrufolato all’interno degli studi di Cologno Monzese e ha rubato quei soldi... ecco perché sono mesi che è agli arresti domiciliari.»

«Cazzate, dobbiamo recarci alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.» disse Holmes mostrando l’intestazione del foglio.
«C’è un treno che parte per Hogwarts questo pomeriggio alle sei, ma, come le dicevo, lei non potrebbe usci...»
«Perfetto!» esclamò Sherlock, battendo le mani con soddisfazione «avrò anche il tempo per svolgere la mia conseuta attività delle cinque.»
«Prendere il tè?» chiese Watson.
«No, sfilacciare le mie caramelle della Haribo e tessermici un paio di mutande come quello di Belen» rispose con tono ovvio il detective. «Watson, ma che ci fa ancora qui? Muova il culo, vada a fare le valigie.»
Il dottore non nascose la propria sorpresa.
«Holmes, ma io… non posso! Ho il mio studio da mandare avanti…»
«Ancora cazzate. In anni e anni, non è mai stato un problema. Nessuno dei lettori si è mai seriamente chiesto di cosa campasse, dato che passava le sue intere giornate appresso ai miei casi invece di curare i malati come ogni medico che si rispetti.»
Watson non poté replicare. Quell’Holmes ne sapeva sempre una più del diavolo.
«Ma… mia moglie?»
«Watson, lei pensa che i suoi fan preferiscano Mary Morstan o Sherlock Holmes come compagno per il suo weekend? Ci pensi un attimo. O, se preferisce, si faccia un giro sui siti di fanfiction.»
Il medico sospirò. «Passo di qui alle cinque e un quarto, si faccia trovare pronto, vestito e sbarbato. Ho l’impressione che questo collegio di Hogwarts sia un posto da pariolini.»

86 commenti:

  1. I vostri pezzi sono sempre geniali!

    RispondiElimina
  2. grandi ragazzi, sentivo la mancanza di B-WItched :3

    RispondiElimina
  3. Si faccia un giro sui siti di fanfiction! hahaha hbellissimo! :D

    RispondiElimina
  4. E' geniale! Come ha detto @Toffo93, mi mancava!

    RispondiElimina
  5. maanca un personaggio famoso come burns dei simpson e siamo a posto :D! Fantastici come sempreee!

    By ALEW23.

    RispondiElimina
  6. STUPENDO come sempre!!!!
    c'è sempre il giusto tocco di simpatia che mi fa sbellicare!!!:)

    RispondiElimina
  7. Questo capitolo è MERAVIGLIOSO, complimenti!!! :D

    RispondiElimina
  8. nononono, era meglio la signora Flecther!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) noi fan di Jessica speriamo che il suo ruolo possa assumere il maggior rilievo che merita nei prossimi episodi!

      Elimina
    2. Giusto! la signora fletcher deve dominare il mondoo!!!

      Elimina
  9. Devo dire che le altre puntate non mi avevano coinvolto o appassionato molto,ma sarà che stavolta avete usato Holmes,sarà che avevate solo bisogno di rodarvi,ma devo dire che questa puntata mi ha fatto morire dalle risate.Veramente complimenti!!!

    RispondiElimina
  10. Fa crepare dalle risate! Ok. Questa cosa di Sherlock e Watson è perfetta!!! Non potevano mancare!!!!! XDXD

    RispondiElimina
  11. è stupendo!mancavano solo Holmes e Watson,ora sì che siamo al completo!;)

    RispondiElimina
  12. meno male!!adesso con l'intervento di Holmes tutto sarà più chiaro(?)...qui ci scappa il film!:D

    RispondiElimina
  13. Ahahahhahahaha! Fantastico, Non vedo l'ora di leggere il prossimo, :D siete grandi ragazzi!

    RispondiElimina
  14. Ahahah :D WOW!
    Complimenti! Continuate cosììì ^^

    RispondiElimina
  15. Stupendo come sempre.. incredibile come riusciate a fondere cartoni animati, film & attualità.. complimenti!

    RispondiElimina
  16. Ahah, ma è fantastico!!! "Ho deciso di sostituire l’ecstasy con le caramelle gommose della Haribo. Adoro foderarmici le gengive, fino a bloccare completamente la salivazione." xDDDDDD mitici!

    RispondiElimina
  17. Finalmente! iniziavo a temere che gli alieni vi avessero rapiti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il timore era giustificato. Abbiamo scritto tra un esperimento alieno e l'altro.

      Elimina
  18. ahahhaha . Ma c'e l avete a morte con Gemma de sud?!.>.<
    ahahha cmq strano ma vero ne ho letto un pezzoX.
    Mi state facendo inziare a Leggere?!.
    ahahha .
    danielaDeca

    RispondiElimina
  19. Semplicemente fantastico! Mettere Sherlock Holmes e Watson nella storia è stata un'ideona! :D

    RispondiElimina
  20. Grandissimi!! ogni volta muoio dalle risate!! Holmes e Watson poi... geniali!! anche se c'è una piccola inesattezza: i puffi erano alti due mele o poco più, non tre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è Pikachu.
      È giallo ed è alto circa tre mele ;)

      Elimina
  21. Un brillante detective. Certo il suo udito confonde il rumore di un pokemon che gratta la porta col passo di una giovane esemplare di homo sapiens, ma anche i migliori a volte possono sbagliare e il nostro Sherlock forse manca solo di compagnia femminile.
    Un dottore bello e cretino, tanto da cogliere l'ovvio alla prima, e tenero e sentimentale anche nel compiere gesti brutali come una defenestrazione.
    Ecco i nuovi protagonisti di questa avvincente storia. Saranno loro a far luce sull'oscuro mistero che avvolge la morte della povera Marylin, destinata a non sopravvivere nemmeno nella finzione?
    Rinnovo la mia stima per voi e per termini quali "catafiondare".
    P.s. Sapevo che Jessica doveva farla almeno una comparsata!
    Attualmente personaggi del calibro di Terry e Meggy, l'uomo ragno e Dawson Leery si trovano in psicoanalisi per non aver ancora avuto il privilegio di un ruolo in questa serie di successo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uahah, Dawson Leery è in psicoanalisi per non essere in NESSUNA storia. Nemmeno nelle fanfiction dedicate.

      Elimina
    2. Ahahahaha "si trovano in psicoanalisi"! fortissimo xD

      Elimina
  22. Bravissimi. Naturalmente ci vuole cervello per sviluppare cose così, complimenti, davvero.

    RispondiElimina
  23. Siete stupendi, davvero, io non so come fate. Sembrate degli scrittori professionisti, leggervi è una vera delizia :) grazie.

    RispondiElimina
  24. *Rotola via e muore male*

    Penso che a breve le risate mi uccideranno davvero. Oh bè, sarà una morte divertente :D

    Brilliant!! <3

    Andrea

    RispondiElimina
  25. Comunque i disegni sono bellissimi!

    RispondiElimina
  26. Povero pikachu ahahahah
    Bellissima mamma mia :')

    RispondiElimina
  27. Mi sono scompisciata dal ridere! Grandioso! xD

    RispondiElimina
  28. Ragazzi...è fantastico!
    Un crescendo di incastri e battute che spiazzano, mentre ti sganasci aggrappato alla scrivania!

    « [...] Ho l’impressione che questo collegio di Hogwarts sia un posto da pariolini.» è da Nobel per la Letteratura!

    RispondiElimina
  29. Ahahahahahah, "sfilacciare le mie caramelle della Haribo e tessermici un paio di mutande come quello di Belen"...XD

    RispondiElimina
  30. Il verbo 'catafiondare' è entrato a pieno titolo nella lista dei miei verbi preferiti!

    Mi eravate mancati, siete a dir poco esilaranti! :D

    RispondiElimina
  31. 1. anche a me piace essere titillata e
    2. adotterò come nuovo metro di misurazione le mele. a occhio e croce il mio cane dovrebbe essere alto su per giù 5 mele o poco più

    :) chiara

    RispondiElimina
  32. Mancano solo il Maestro Yoda che parla ad iperbato, Ash Ketchum ed i suoi piccoli e mitici amici immaginari (a proposito, era Pikachu il messaggero?) e Frodo, il ragazzo della porta accanto che colleziona anelli di cipolla. Poi la storia raggiungerebbe l'apice della letteratura italiana del momento. Fateci un pensierino :)
    E.

    RispondiElimina
  33. Ma nooo dove è finita belllaaa?!!

    RispondiElimina
  34. " e, carezzandolo dolcemente, lo catafiondò giù dalla finestra " AHAHAHAHAHAHHA. Meritate tutta la mia stima. Davvero.
    Aspetto con ansia il prossimo!

    RispondiElimina
  35. «avrò anche il tempo per svolgere la mia conseuta attività delle cinque.»
    «Prendere il tè?» chiese Watson.
    «No, sfilacciare le mie caramelle della Haribo e tessermici un paio di mutande come quello di Belen» rispose con tono ovvio il detective.
    HAHAHAHAH EPICI!

    RispondiElimina
  36. «Watson, lei pensa che i suoi fan preferiscano Mary Morstan o Sherlock Holmes come compagno per il suo weekend? Ci pensi un attimo. O, se preferisce, si faccia un giro sui siti di fanfiction.» ahahahah niente di più vero di questi tempi xD

    RispondiElimina
  37. siete geniali! sto morendo dalle risate! ahaha =)

    RispondiElimina
  38. ahhahhahaha è pazzesco!!! xD

    RispondiElimina
  39. Mi ha davvero divertito, anche perché è da poco che ho riletto un mio vecchi libro di Sherlock e avete imitato così bene lo stile che l'intento parodico risulta ancora più comico :D complimenti!
    (P.S.:Sono sicura che a Watson piace farsi scudisciare con le stringhe di liquerizia della Haribo da Holmes :D)

    RispondiElimina
  40. AHAHAHAH mi sono rotolata per tutta la durata della lettura :D

    RispondiElimina
  41. meno bello degli altri ma comunque sempre bravo Guglielmo!!! XD

    RispondiElimina
  42. "Si faccia un giro sui siti di fanfiction!"
    Ahah io non lo farei, fossi Watson xD
    potrebbe venirgli un colpo, poverino LOL

    RispondiElimina
  43. E' GENIALE! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    Bravi *-*

    RispondiElimina
  44. Povero Pikachu però ç_ç

    RispondiElimina
  45. YUHUUUUU!!!!!!!!!!! Finalmente il capitolo 5! Che, per inciso, mi ha fatto scompisciare dalle risate xD

    «Shht!» fece l’altro, interrompendolo. «Deduco che lei sia appena tornato da una vacanza in una località di villeggiatura, probabilmente un centro termale… e il suo puzzo di zolfo mi fa supporre si tratti di Bath, in cui si è trattenuto per circa dieci giorni.»
    [...]
    «Holmes, veramente ho solo fatto una puzzetta.»

    AHAHAHAH!!! Povero Watson, è completamente bistrattato da Holmes, ma prova una certa gioia perversa nell'essere trattato male...
    E d'ora in poi il verbo catafiondare farà parte del mio vocabolario. Non c'è niente da fare, siete grandi.
    Complimenti ancora ;D

    RispondiElimina
  46. ok, non solo la storia è più che esilarante, ma anche il titolo dei capitoli; metterci quel "un" davanti è davvero una bella trovata... continuate così!

    RispondiElimina
  47. Geniale,come al solito. Buon lavoro!

    RispondiElimina
  48. Non ci sono parole, e' fantastico!

    RispondiElimina
  49. fantastico, sempre geniali!!!

    RispondiElimina
  50. oddio che ridere!!!

    RispondiElimina
  51. assolutamente fenomenale!! siete miticiiii!! <3 non vedo l'ora di sapere come andrà avanti!!

    RispondiElimina
  52. P.S. ma le illustrazioni le fate voi? *-*

    RispondiElimina
  53. Sto ridendo come un idiota davanti al computer, e il mio gatto mi guarda malissimo, dall'alto della sua felina arroganza, per questo mio comportamento poco signorile. vi amo. sul serio. potete affittare il mio utero quando volete ^^

    RispondiElimina
  54. quando il continuo?

    RispondiElimina
  55. E beh.. ci lasciate così?! Sono ben due mesi (quasi) che aspettiamo il seguito.. Su, su. Non lasciateci così. Già mi avete ammazzato marylin, almeno lasciatemi scoprire il colpevole!
    [comunque catafiondare credo meriti la nomination per il verbo dell'anno!]

    Bibì.

    RispondiElimina
  56. Andate avanti, please *-*

    RispondiElimina
  57. è un mese che io e i miei amici aspettiamo con ansia l'uscita di un nuovo capitolo.
    L'attesa ci sta uccidendo e ogni giorno si spegne un piccolo barlume di speranza.
    Non lasciateci morire come cani, aggiornate!

    RispondiElimina
  58. Splendido sei grande gu! Scusa.ma tu vai alla sapienza? Comunque continua cosi....il tuo film é stato divertentissimo...e anche il libro! <3

    RispondiElimina
  59. Heylà! Ogni giorno controllo se c'è il 6, ma non si vede ancora... dai, mettetevi in moto che siamo tutti con voi!
    Non vedo l'ora di leggere il seguito di una storia così YEAH!

    RispondiElimina
  60. Dai continuate la storia!!

    RispondiElimina
  61. Il 6 quando arriva??

    RispondiElimina
  62. A quando il sei?? Siete così fantasticiiii!!!!Guu ho finito di leggere il libro, complimenti davvero fantastico mi ha fatto morire dal ridere ma anche riflettere... siete davvero dei bravissimi scrittori come dimostrano,anche,questi capitoli u.u siete genialiiiii!!!!Continuate così :D :D

    RispondiElimina
  63. http://piercheope.blogspot.it/ in attesa del capitolo nuovo passate da Piercheope, il blog dell'eleganza, della telecinesi e della cartomanzia.

    RispondiElimina
  64. Ormai sto perdendo le speranze per il capitolo 6...sono passati tre mesi dal 5...uffa, mi stavo appassionando!

    RispondiElimina
  65. dov'è finito il sei????????

    Dai Gu muovi quel bel culo che ti ritrovi!!!

    RispondiElimina
  66. Sì ma quando uscirà il 6?? su daiiiiiiiiiiiii!

    _SabbaS_

    RispondiElimina
  67. Siii infatti! É veramente divertentissimo! NOn puoi lasciarlo cosi!

    RispondiElimina
  68. Bellissima lettura! Mi sono divertito molto!
    Attendo il continuo!

    Un saluto dal blog Vongole & Merluzzi

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/

    RispondiElimina
  69. Vi prego vi prego vi prego, scrivete l'altro capitolo, voglio sapere di più su Marilyn !! Il finale del capitolo precedente mi ha lasciato con il fiato sospeso! Geniale!

    RispondiElimina
  70. Ehi, allora... con gli altri capitoli?

    RispondiElimina
  71. perfavore mettere altri capitoliiiiiiiiiiiii!! è una lettura troppo divertente!

    RispondiElimina